« novembre 2017  
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Cos’è l’Ecoturismo

La definizione di ecoturismo (contrazione delle parole turismo ecologico, in inglese ecological tourism) deriva dai principi dettati nella Dichiarazione di Quebec del 2002, dichiarato dalle Nazioni Unite anno internazionale dell’ecoturismo. In questa occasione l’UNEP (Programma Ambiente delle Nazioni Unite), l’UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo) e l’International Ecotourism Society hanno organizzato il summit mondiale dell’ecoturismo a Quebec (in Canada) al quale hanno partecipato 1.169 delegati da 132 diverse nazioni che hanno contribuito alla stesura della Quebec Declaration on Ecotourism. Il 2002 è stato l’anno in cui è stata fatta finalmente chiarezza sul significato del termine ecoturismo che ha superato il concetto di turismo ecologico per incorporare anche gli aspetti legati al rispetto della comunità locale (sociale) ed il suo sviluppo economico oltre la soddisfazione del turista.

Il summit ha espresso un ampio scacchiere di interessi per una tematica di crescente importanza non solo come settore di notevole potenzialità per lo sviluppo economico ma anche come potente strumento per la conservazione dell’ambiente naturale a condizione che esso venga adeguatamente gestito. Tali concetti, in sintonia con la filosofia delle Nazioni Unite e della sua agenzia specializzata, la World Tourism Organization, devono cercare di conciliare la domanda dei turisti di fruizione delle risorse naturali, sociali, etiche e culturali, con l’esigenza di garantirne nel contempo l’integrità accrescendone anzi le potenzialità per il futuro. L’ecoturismo in questa prospettiva è caratterizzato da alcuni aspetti peculiari: è mirato alla promozione di uno sviluppo sostenibile del settore turistico. non determina il degrado o l’esaurimento delle risorse. concentra l’attenzione sul valore intrinseco delle risorse naturali rispondendo ad una filosofia più biocentrica che antropocentrica. richiede all’ecoturista di accettare l’ambiente nella sua realtà senza pretendere di modificarlo o adattarlo a sua convenienza. si fonda sull’incontro diretto con l’ambiente e si ispira ad una dimensione cognitiva diretta. Una delle definizioni di ecoturismo maggiormente condivise è quella dell’International Ecotourism Society che recita:

  • l’ecoturismo è un modo responsabile di viaggiare in aree naturali, conservando l’ambiente e sostenendo il benessere delle popolazioni localiSecondo questa definizione, l’ecoturismo ha una forte componente programmatica e descrive non solo un determinato segmento della domanda, ma anche un insieme di risultati auspicabili, che possono essere riassunti come segue: compatibilità ambientale e socio-culturale come condizione fondamentale. apporto di benefici per i progetti di protezione dell’ambiente e per la popolazione locale (partecipazione, creazione e ampia distribuzione di reddito). accrescimento della consapevolezza ambientale e maggiore accettazione della conservazione della natura come uso del territorio proficuo e adeguato (sia tra i turisti che tra gli altri soggetti interessati allo sviluppo locale). In base a questa definizione l’Associazione Ecoturismo Italia, referente italiano dell’International Ecotourism Society, propone una sua definizione:
  • un modo di viaggiare responsabile in aree naturali, conservando l’ambiente in cui la comunità locale ospitante è direttamente coinvolta nel suo sviluppo e nella sua gestione, ed in cui la maggior parte dei benefici restano alla comunità stessa