« febbraio 2012 »
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829  

Tanzania: Zanzibar, un viaggio meraviglioso

Dopo un safari indimenticabile, l’ideale è rilassarsi sulle spiagge bianche di Zanzibar, dove le acque calde del mare sono cosparse da una miriade di stelle marine. Zanzibar è l’isola delle spezie e delle mescolanze etniche, dove nel corso della storia Arabi, Persiani e Bantu hanno lasciato il loro segno. Il centro storico della capitale di Zanzibar, Stone Town, ricco di testimonianze architettoniche e storiche della cultura swahili, è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Perdetevi nelle vie della città mentre una miscela di profumi vi assale: chiodi di garofano, noce moscata, cannella, pepe e zenzero sono spezie che tutt’oggi vengono commercializzate sull’isola. I colori del mare, i profumi intensi delle spezie, le acque calde dell’Oceano, i suoni della musica swahili “taraab” ed i deliziosi piatti di mare permettono di vivere un’esperienza che stimola tutti i cinque sensi.

Clima

Il clima in Tanzania e a Zanzibar è di tipo tropicale, regolato dagli alisei e dai monsoni provenienti dall’Oceano Indiano. Gli alisei portano intense precipitazioni tra marzo e maggio, mentre i monsoni tra ottobre e dicembre. Più asciutte le stagioni intermedie, tra giugno e settembre e gennaio e febbraio con temperature elevate ma mitigate dalla brezza marina. Zanzibar è soggetta, come la Tanzania e il Kenya, alle maree: in alcuni periodi dell’anno la differenza tra la minima e la massima apporta un’evidente modifica al litorale e alle spiagge e la presenza di alghe.

Cucina

La cucina zanzibarina è ricca di influenze eterogenee, riconducibili alle numerose culture che hanno caratterizzato la storia dell’isola e del mondo swahili in generale. Combina sapori e tradizioni della cucina araba, portoghese, indiana, inglese e cinese. In tutti gli hotel comunque sono proposti menù internazionali e in molto casi anche piatti italiani.

Fuso Orario

+ 2 ore rispetto all’Italia quando è in vigore l’ora solare. (+ 1 con l’ora legale)

Documenti per l’espatrio e regolamento sanitario

Passaporto con 6 mesi di validità al momento dell’ingresso nel Paese e con almeno due pagine libere. É richiesto il visto d’ingresso ottenibile all’arrivo negli aeroporti di Arusha/Kilimanjaro, Dar El Salaam e Zanzibar al costo di Usd 50,00 per persona, inclusi i bambini oltre i due anni (soggetto a variazioni senza preavviso). In aeroporto viene richiesto un modulo,che verrà consegnato con il biglietto aereo, debitamente compilato e 2 foto formato tessera.

Conoscere Zanzibar

Zanzibar è un autentico paradiso terrestre in cui annoiarsi risulta veramente difficile. Di seguito abbiamo elencato le località più conosciute che consigliamo
di visitare, tuttavia, a volte, muoversi per Zanzibar senza meta può rappresentare una significativa esperienza.

Stone Town

Da sola merita quasi un viaggio a Zanzibar. Stupendi sono i palazzi con gli splendidi portoni, gli antichi Bagni Persiani nel cuore della città, il Forte Portoghese, il Palazzo delle Meraviglie e le infinite curiosità che si possono ammirare lungo le stradine della “medina” al riparo dal traffico delle auto. Ovunque troverete qualcosa da fotografare e ricordare.

Jozani Forest

Circa 24 chilometri a sud della capitale,la splendida riserva naturale di Jozani è ricca di una flora secolare e di fauna. Tra gli animali spiccano: una specie di scimmia endemica dal dorso rosso, la Red Colubus, antilopi e manguste. Se si è fortunati non si esclude anche l’avvistamento del Leopardo di Zanzibar, in via di estinzione.

Nungwi

A circa un’ora da Stone Town si trova questa caratteristica località balneare,circondata da una splendida barriera corallina. Le attrazioni principali sono le sue belle spiagge, il mare immacolato dai colori sgargianti e l’antica lavorazione artigianale per la costruzione delle tipiche imbarcazioni locali dei pescatori. L’intatta spiaggia di Ras Nungwi è probabilmente la più spettacolare di Zanzibar. La barriera corallina è molto vicina alla costa, creando una bianca laguna. La bassa marea permette di apprezzare i vari coralli e le numerose forme di vita marina.

Kizimkazi e Matemwe

Da qui si può ammirare un tratto di mare popolato da decine di delfini. I pescatori locali, con pochi denari, si prestano da sempre a questa attività. Un’ampia laguna di sabbia bianchissima, chilometri e chilometri di spiaggia orlata da una moltitudine di palme e la barriera corallina raggiungibile a circa 300 metri dalla riva, caratterizzano queste località. Apprezzabili e folcloristici i villaggi locali, dai quali si può attingere parte della cultura del luogo.

Paje

Per coloro che amano l’avventura e uno spirito di adattamento consigliamo vivamente la visita di questa remota e splendida località dominata da una spiaggia superba e da un reef prosperoso. Per raggiungerla occorre però affrontare una strada impervia e piena di buche. Ma ne vale proprio la pena!

Tour Delle Spezie

Un’escursione classica per ammirare le numerose varietà di spezie che nel corso delle millenaria storia di Zanzibar sono state coltivate; zafferano, tamarindo, peperoncino, cannella, cardamomo, chiodi di garofano, cumino, zenzero, curcuma, henné, noce moscata, pepe, tamarindo, vaniglia e noce. Un paesaggio sorprendente che sprigiona profumi indelebili.

Per un preventivo personalizzato
contattaci: info@ellytravel.com oppure 0676968744