« febbraio 2012 »
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829  

Tanzania: I parchi della Tanzania e Zanzibar

Un viaggio in Tanzania è un viaggio alla scoperta dell’immensità dell’Africa. Lo sguardo si perde fino all’orizzonte, dove l’occhio di chi abita in città non è mai riuscito ad arrivare. Domina lo spazio aperto della savana. I colori della natura si confondono con gli abitanti del luogo, i magnifici animali che popolano i Parchi Nazionali… dai felini, alle antilopi e gnu, alle diverse specie di primati.
Un viaggio in queste terre significa un ritorno alle origini, quando l’uomo conviveva a stretto contatto con la natura selvaggia. Quando sotto un albero di Baobab si scorge un leopardo che riposa dopo aver consumato il suo pasto, si prova lo stesso stupore e meraviglia di un bambino che per la prima volta osserva qualcosa che non aveva mai visto prima.Vedere da vicino gli usi del popolo nomade dei Masai permette di comprendere come sia ancora possibile vivere senza i mezzi di cui la società occidentale non può più fare a meno. Dalle immense distese aride del Parco Nazionale Serengeti, al Cratere del Ngorongoro, dalle acque del Lago Manyara alle acacie ad ombrello del Parco Nazionale del Tarangire, ogni area protetta in Tanzania ha qualcosa di unico da offrire.
Il modo migliore per scoprirle è sedersi su una jeep 4×4 e partire per emozionanti safari!

Riserva Naturale del Ngorongoro

La Riserva Naturale del Ngorongoro sorge all’interno dell’omonimo cratere di un vulcano spento, a 2200 metri sopra il livello del mare. Il cratere presenta laghi e stagni che hanno permesso a numerose specie di trovare qui il loro habitat naturale. Nel cratere la concentrazione di fauna è impressionante: si calcola che sia abitato da oltre 25000 animali di grossa taglia. L’immagine più tipica è probabilmente quella degli enormi branchi di zebre e gnu, ma nel cratere abitano la gran parte delle specie tipiche della savana: elefanti, leoni, bufali, iene, sciacalli, ippopotami, babbuini.

Parco Nazionale del Serengeti

Il Parco Nazionale del Serengeti è una delle aree protette più importanti dell’Africa Orientale, proclamata nel 1981 Patrimonio dell’UNESCO. Il parco si trova al confine con il Kenya, dove sono stati ritrovati, presso il celebre sito di Olduvai, i resti di un ominide risalenti a circa 1,5 milioni di anni fa. Il Serengeti è celebre soprattutto per la sua eccezionale ricchezza faunistica. Nel suo territorio si trovano tutti e cinque i cosiddetti “big five”: elefante, leone, leopardo, rinoceronte (nero) e bufalo. Mandrie di zebre e di gnu danno luogo ad uno spettacolo unico durante il periodo delle migrazioni tra le praterie del sud ed il Parco Masai Mara, da dicembre a maggio nella zona meridionale e da giugno e luglio nella zona occidentale.

Parco Nazionale del Tarangire

Il Parco Nazionale del Tarangire è caratterizzato da una vegetazione più rigogliosa rispetto al Parco del Serengeti. Attorno al fiume che da nome al parco si trovano estese paludi, pianure alluvionali e boschi. Questo territorio ospita numerosi animali che è possibile ammirare soprattutto durante la stagione secca, tra luglio e settembre. Zebre, gnu, kudu minori, dik-dik, numerose specie di gazzelle, bufali, giraffe, elefanti e grandi felini, tra cui i ghepardi e i leoni, popolano il Parco. Il Parco Nazionale del Tarangire presenta la maggior concentrazione di Baobab di tutto il Paese.

Parco Nazionale del Lago Manyara

Il Parco Nazionale del Lago Manyara, è stato costituito nel 1981 e consiste in una striscia di terra che si estende fino al ripido versante occidentale della Rift Valley. Al suo interno si trova il lago omonimo. L’acqua è un elemento predominante di questo Parco, essendo attraversato da molti torrenti e dal fiume Endabash. La savana che domina il territorio è punteggiata da giganteschi baobab. L’attrattiva principale del territorio è rappresentata dai numerosi branchi di elefanti che qui hanno trovato il loro habitat ideale.

Riserva di Selous

Il Riserva di Selous è uno dei Parchi faunistici più grandi del mondo. Deve il suo nome al capitano Frederick Courteney Selous, che nel 1917 qui vi morì a seguito di un combattimento contro l’esercito coloniale tedesco. Oggi l’area è ancora poco frequentata dai turisti, nonostante alcuni degli animali tipici della savana (elefanti, ippopotami, licaoni e coccodrilli) si trovino nel Selous in concentrazione superiore a quelle di qualsiasi altro Parco africano. A differenza della maggior parte degli altri Parchi africani, nella Riserva Selous è consentito il safari a piedi.

Parco Nazionale di Ruaha

Il Parco Nazionale di Ruaha è il secondo Parco della Tanzania per estensione. Il nome deriva dal fiume Great Ruaha, che delimita il confine orientale del parco formando gole spettacolari. Ruaha presenta una ricca varietà di fauna: elefanti, bufali, zebre, gnu, antilopi, giraffe, facoceri, scimmie, leoni, leopardi, ghepardi, licaoni e iene. Una delle particolarità dell’area è la presenza di 370 specie diverse di volatili, alcuni delle quali non sono presenti in altre zone della Tanzania.

I nostri safari e itinerari

Nel corso della nostra esperienza sulla destinazione abbiamo creato numerose proposte e interpretazioni di viaggio.
Dopo un’attenta selezione e basandoci sul responso della nostra clientela abbiamo selezionato tre itinerari ai quali si possono abbinare rilassanti soggiorni balneari a Zanzibar. Tutti i safari prevedono partenze garantite, una professionale guida parlante italiano, il trattamento di pensione completa, e tutto quanto occorra per affrontare al meglio la scoperta di questo magnifico paese. Raramente, ma in alcune occasioni può accadere che alcune sistemazioni alberghiere previste nel programma vengano sostituite con altre della stessa qualità e classificazione oppure, a seguito di avverse condizioni meteorologiche, il programma venga modificato o invertito per assicurare un corretto svolgimento. Quello che viene proposto è una esperienza di viaggio bellissima!

Programma del viaggio
Safari Tanzania del Nord 6 giorni/5 notti

Lago Manyara, Ngorongoro, Serengeti

  • Trattamento di pensione completa
  • Partenze garantite minimo 4 persone.
  • Autista guida parlante italiano.
  • Safari in jeep 4 x 4 con acqua minerale inclusa.
  • Volo Zanzibar/Arusha/Zanzibar incluso.

1° Giorno – Italia/Zanzibar Ritrovo presso l’area gruppi Milano Malpensa terminal 1 e incontro con i nostri assistenti. Partenza da Milano Malpensa con vettore Meridiana Fly, Air Italy e Neos. Pasti e pernottamento a bordo.

2° Giorno – Zanzibar/Arusha/Lago Manyara Arrivo a Zanzibar e dopo il disbrigo delle formalità doganali incontro e assistenza da parte di un nostro rappresentante, in lingua italiana. Accettazione e imbarco per il volo Zanzibar/Arusha con volo Zanair. Arrivo e incontro con il vostro autista/guida e partenza direttamente dall’aeroporto alla volta del Parco del Lago Manyara. Pranzo e safari al tramonto. Cena e pernottamento al Kirurumu Tented Camp o similare. Il letto del lago Manyara si estende su una superficie di circa 350 km quadrati, con un paesaggio vario composto da foreste tropicali, savane piane, arbustive ed arboree. Territorio di caccia per parecchi anni, fu dichiarato parco naturale del 1960.

3° Giorno – Lake Manyara/Serengeti Prima colazione. Partenza per il Parco del Serengeti, con pranzo pic-nic lungo il tragitto safari, per circa 6 o 7 ore. Cena e pernottamento al Serengeti Sopa lodge o similare. La storia del Serengeti inizia nel 1921 come riserva di caccia. Trent’anni dopo, grazie alle battaglie di scienziati illustri, come Bernhard e Micheal Grzimek, divenne riserva naturale. Ciò che colpisce del Parco, oltre all’avvistamento dei magnifici animali, è il senso liberatorio che è evocato dallo spazio sconfinato delle pianure, con orizzonti dorati che sembrano condurre alla fine della terra.

4° Giorno – Serengeti Intera giornata dedicata al safari all’interno del parco del Serengeti. Pranzo a pic-nic e la certezza di assistere a scene di rara emozione: leopardi, ghepardi, elefanti, ippopotami, e coccodrilli. Cena e pernottamento al Serengeti Sopa lodge o similare.

5° Giorno – Serengeti/Ngorongoro Dopo la prima colazione al mattino presto, partenza per il famoso cratere Ngorongoro attraversando il sud del Serengeti, arrivo dopo 4 ore circa. All’interno potrete ammirare la spettacolare fauna e un paesaggio da vera Africa. Il pranzo è a pic-nic, in un’area apposita all’interno del parco. Safari fino al tramonto, cena e pernottamento al Ngorongoro Sopa Lodge o similare. Il Cratere del Ngorongoro ha un diametro di 16 km. Qui la concentrazione di fauna è impressionante: si calcola che sia abitato da oltre 25000 animali di grossa taglia. L’immagine più tipica è probabilmente quella degli enormi branchi di zebre e gnu, ma nel cratere abitano la gran parte delle specie tipiche della savana: elefanti, leoni, bufali, iene, sciacalli, ippopotami, babbuini, nonché alcune specie piuttosto rare come i rinoceronti neri ed i leopardi. Innumerevoli le specie di uccelli attratte dalla riserva che, grazie ai suoi numerosi specchi d’acqua, costituisce un richiamo per la fauna migratrice; tra essi meritano una segnalazione particolare i fenicotteri, che qui costituiscono una delle colonie più numerose di tutta l’Africa.

6° Giorno – Ngorongoro/Tarangire Dopo la prima colazione partenza alla volta del parco del Tarangire con pranzo al sacco. Arrivo al termine di un percorso di circa un’ora e trenta. Safari all’interno del parco. Cena e pernottamento al Tarangire Sopa Lodge o similare. Questo parco fu istituito nel 1970 per proteggere i numerosi branchi di elefanti che, specialmente nella stagione secca tra giugno e novembre, si concentravano sulla riva del fiume Tarangire. Questo corso d’acqua è l’anima del parco, sulle sue sponde si abbeverano molti erbivori con il consueto nervosismo di chi sa che un grosso predatore può spuntare da un momento all’altro.

7° Giorno – Tarangire/Arusha/Zanzibar Partenza per Arusha dopo la prima colazione. Pranzo al sacco durante il tragitto. Arrivo nel pomeriggio all’ aeroporto di Arusha, dopo 2 ore circa e assistenza per il volo Zanair Arusha/Zanzibar. Arrivo a Zanzibar nel tardo pomeriggio. Trasferimento nell’hotel selezionato per l’estensione mare.

8° Giorno – Zanzibar Soggiorno a Zanzibar nell’hotel selezionato con relativo trattamento alberghiero

9 ° Giorno – Zanzibar/Italia Trasferimento dall’hotel selezionato all’aeroporto di Zanzibar. Incontro con il nostro assistente e imbarco per il volo per l’Italia.

Per un preventivo personalizzato
contattaci: info@ellytravel.com oppure 0676968744