« novembre 2011 »
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Toscana: Il Monte Amiata

Considerata fin dai tempi degli Etruschi come “montagna sacra”, l’Amiata con le sue rigogliose faggete, le rocche dalle forme inconsuete, le ricche e fresche sorgenti, le miniere, e una stentata agricoltura montana è rimasto per millenni un territorio con proprie prerogative geologiche, storiche e paesaggistiche. La presenza del vulcano, inoltre, lo spettacolo ancora più intenso e con manifestazioni postvulcaniche quali sorgenti di acqua calda ed emissioni di potenti getti di vapore dalla roccia rachitica ricca di minerali. A ciò si uniscono numerosi borghi e di insediamenti, con le loro antiche tradizioni culturali e le loro testimonianze di vita.

Nei secoli l’Amiata ha conosciuto e forgiato un’economia a misura d’uomo e di natura, utilizzando le risorse presenti in varia misura, dai pascoli delle colline e delle valli ai doni della grande foresta montana e ai prodotti di un prezioso artigianato locale. Questo territorio è uno splendido esempio di coesistenza sostenibile e di simbiosi tra natura ed attività umane. Da qui traggono origine i programmi per i campi scuola proposti: un tuffo nella magia del massiccio vulcanico tra natura ed attività umane.

Obiettivi
La lettura del territorio sia in chiave ecologico-naturalistica che storico-artistica
Avvicinare i ragazzi in modo diretto all’ambiente, con lo scopo

  • SCHEDA DETTAGLIATA: Scarica la scheda con ulteriori dettagli sul viaggio >>