« novembre 2011 »
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Campania: Il viaggio di una goccia d’acqua

Scuole: elementari, medie inferiori e superiori
Periodo consigliato: tutto l’anno

Prima di partire per il viaggio insieme ad una goccia d’acqua, in classe verrà focalizzata l’attenzione sull’acqua non come un normale bene di uso quotidiano, ma come preziosissima risorsa in via di esaurimento che ha dei tempi di rinnovazione e di accumulo molto più lenti di quelli dei prelievi umani. Una volta compreso il fondamentale ruolo dell’acqua nella vita di tutti gli organismi, potremo iniziare insieme con lei il suo viaggio: dalle nuvole al mare. Lungo la riva del fiume Mingardo capiremo come si originano i fiumi, le sorgenti, le falde; insieme potremo facilmente identificare il bacino idrografico del fiume e capire la straordinaria importanza della vegetazione ripariale nel contenimento delle piene e nella stabilizzazione dei versati. Seguendo il sentiero raggiungeremo la casa dell’Airone cinerino e successivamente la spiaggia di Cala del Cefalo, meravigliosa baia incastonata tra alte pareti rocciose ricche di grotte, inserita tra i Siti di Interesse Comunitario.

Il Progetto
Prima di partire per il viaggio insieme ad una goccia d’acqua, in classe verrà focalizzata l’attenzione sull’acqua non come un normale bene di uso quotidiano, ma come preziosissima risorsa in via di esaurimento che ha dei tempi di rinnovazione e di accumulo molto più lenti di quelli dei prelievi umani. Una volta compreso il fondamentale ruolo dell’acqua nella vita di tutti gli organismi, potremo iniziare insieme con lei il suo viaggio: dalle nuvole al mare. Lungo la riva del fiume Mingardo capiremo come si originano i fiumi, le sorgenti, le falde; insieme potremo facilmente identificare il bacino idrografico del fiume e capire la straordinaria importanza della vegetazione ripariale nel contenimento delle piene e nella stabilizzazione dei versati. Seguendo il sentiero raggiungeremo la casa dell’Airone cinerino e successivamente la spiaggia di Cala del Cefalo, meravigliosa baia incastonata tra alte pareti rocciose ricche di grotte, inserita tra i Siti di Interesse Comunitario. Scopriremo cosa succede quando una goccia d’acqua incontra una roccia carbonatica, e illustrando il fenomeno carsico, capiremo come si formano le grotte, le falesie e le spiagge, interpretando in chiave scientifica tutto ciò che la natura ha creato in questo particolare e incontaminato territorio dove è possibile toccare con mano quello che si studia, stimolando i ragazzi ad un approccio pratico con le materie scientifiche. Termineremo il viaggio con l’acqua calcolando i nostri consumi e i nostri sprechi.
Quanta acqua consumiamo per fare la doccia?
Quanta acqua si perde da un rubinetto che gocciola?

Obiettivi
Promuovere una conoscenza collettiva sui problemi dell’acqua e una riflessione sul valore dell’acqua quale risorsa universale per l’umanità.
Stimolare i ragazzi ad una partecipazione effettiva e responsabile della gestione e consumo dell’acqua
Promuovere cambiamenti di comportamenti nei confronti dell’acqua nel proprio territorio.
Studio e proposte di piccole ma efficaci strategie per limitare gli sprechi
Divenire consapevoli che le scelte e le azioni individuali e collettive comportano conseguenze non solo sul presente ma anche sul futuro.
Stimolare i ragazzi all’apprendimento attraverso il confronto immediato tra ciò che si spiega e ciò che si vede, si tocca, si sente.
Fornire un quadro di insieme dei legami che intercorrono tra fumi, vegetazione ripariale, mare, spiaggia e grotte.

  • SCHEDA DETTAGLIATA: Scarica la scheda con ulteriori dettagli sul viaggio >>